«

»

Euro 2012: l’Italia avanti tra mille paure

Leggendo solo il tabellino sembrerebbe che il CT Prandelli abbia avuto ragione visti i goal di Cassano e di Balotelli nel finale, ma per chi ha visto la partita il match contro l’Irlanda del Trap ha evidenziato molti problemi per gli Azzurri che anche contro i certo non eccelsi irlandesi hanno sofferto troppo gli attacchi avversari ed hanno mostrato, ancora una volta, una pessima condizione fisica che ha consentito agli avversari di crederci fino al goal del 2-0.

Resta lo stupore per le scelte iniziali del CT che e’ tornato alla difesa a quattro inserendo ben tre giocatori nuovi nella linea difensiva e che ha schierato Thiago Motta, in evidente difficolta’ fisica, come trequartista, ruolo non certo adatto all’italo-brasiliano, ma il risultato finale ha dato ragione al tecnico di Orzinuovi che ci auguriamo abbia finalmente trovato la quadratura tattica della squadra.

Inghilterra a 2.00

Ora la speranza e’ che domenica prossima, nel quarto di finale contro la prima classificata del gruppo D (Francia, Inghilterra o i padroni di casa dell’Ucraina) l’Italia sappia scrollarsi di dosso le paure finora mostrate in campo contro avversari modesti come Croazia e Irlanda e torni ad essere quella squadra tecnica e concentrata vista durante le partite di qualificazione ad Euro 2012.

Paolo Nofri – 19 Giugno 2012