«

»

Euro 2012: per l’Italia e’ gia’ dentro o fuori

La vittoria della Croazia contro l’Irlanda del Trap obbliga gli Azzurri, reduci dal pareggio contro la Spagna, a cercare i tre punti giovedì’ contro gli uomini di Bilic per rimanere in corsa per la qualificazione ai quarti di finale dell’Europeo. Prandelli si trova quindi gia’ di fronte alla partita decisiva e sa di non poter sbagliare, per non veder vanificato il buon lavoro svolto fino ad oggi.

Se i dubbi sul modulo da adottare sembrano ormai fugati (3-5-2 con De Rossi tra Bonucci e Chiellini), restano quelli relativi agli uomini da schierare, perche’ sia Maggio sulla fascia destra che Giaccherini su quella sinistra hanno mostrato più di un problema nella partita precedente, ma tra i convocati dal CT le alternative in quei ruoli non entusiasmano. Probabile la conferma di Marchisio, Pirlo e Thiago Motta a centrocampo, mentre li’ davanti Di Natale e Giovinco scalpitano alle spalle rispettivamente di Balotelli e Cassano, a cui probabilmente pero’ Prandelli dara’ una ulteriore chanche.

Cassano primo marcatore a 12

La Croazia dal canto suo di certo approfittera’ della necessita’ di Buffon & co. di ottenere il massimo risultato, chiudendosi in difesa per poi colpire in contropiede, gioco che sembra il più adatto alla squadra viste le caratteristiche degli uomini di Bilic. Ad oggi l’Italia gode ancora della fiducia degli scommettitori per il passaggio del turno, ma dovra’ fare molta attenzione alle trappole croate, risultate gia’ letali per le sorti azzurre in passato.

Paolo Nofri 13 Giugno 2012