«

»

Juve: a Londra per sentirsi nuovamente grande


Il giorno e’ finalmente arrivato: questa sera allo Stamford Bridge di Londra la Juventus tornera’ ufficialmente nell’Europa che conta affrontando i campioni in carica del Chelsea guidati da Di Matteo, ma ormai orfani di Didier Drogba, autentico mattatore della scorsa competizione e, sopratutto, della finale giocata a Monaco contro i padroni di casa del Bayern. In casa bianconera c’e’ molta attesa per questo nuovo debutto, che segna il ritorno nell’Europa che conta per la Vecchia Signora, assente da questi palcoscenici da svariati anni.

In molti sono curiosi di vedere se la squadra  schiacciasassi della Serie A riuscira’ ad imporre il proprio gioco e il proprio ritmo anche fuori dall’Italia contro avversari di livello decisamente superiore al Chievo o al Bologna di turno, e lo stesso Conte (che dovra’ accomodarsi in tribuna a causa della squalifica ricevuta per l’omessa denuncia nel processo del Calcioscommesse, ora estesa anche in Europa) attende di capire se i suoi uomini sono in grado di affrontare campioni del calibro di Terry, Lampard e Torres.

Il tecnico juventino sembra quindi pronto a schierare i suoi undici migliori puntanto su Vucinic e Giovinco davanti, e affidandosi a chi l’Europa la conosce bene, come Buffon e Pirlo. Ma per uscire con un risultato positivo dallo stadio londinese ci vorra’ una partita attenta e concentrata da parte di tutti, perche’ in Europa con le giocate dei singoli non si fa molta strada.

Giancarlo Betti – 19 Settembre 2012