«

»

Juve: il ballo delle punte

Higuain, Ibrahimovic, Tevez, Jovetic. Cambiano i protagonisti ma per i tifosi bianconeri sembra un film gia’ visto: la ricerca del famigerato “top player” rischia di occupare i pensieri di gran parte dei sostenitori bianconeri durante la sessione del prossimo calciomercato estivo, cosi’ come e’ capitato nelle recenti stagioni.

Si susseguono infatti sui quotidiani sportivi e sui siti specializzati le voci riguardanti presunte trattative intavolate dai dirigenti bianconeri con i procuratori o gli emissari dei giocatori sopra citati e/o delle societa’ che detengono il loro cartellino. A voler credere a quanto scritto da molti oggi come oggi Marotta sarebbe vicino ad acquistare Tevez più uno tra Jovetic ed Higuain, con l’icona Ibra sempre aperta.

Il problema e’ che dopo le delusioni degli anni passati, da Cavani a Van Persie (dato l’anno scorso addirittura a Torino per qualche giorno per cercare casa!), da Robben a Benzema, per finire a Dzeko e Drogba, il DG bianconero, nonostante i due scudetti conquistati, non gode più della fiducia dei tifosi della Vecchia Signora che lo accusano di non essere in grado di acquistare sul mercato i giocatori di livello internazionale, accontendandosi di seconde o terze scelte come Borriello, Bendtner o Anelka.

Marotta quindi si trova nella scomoda posizione di dover azzeccare il colpo vincente per riacquisire credibilita’ di fronte ai sostenitori bianconeri ma anche in societa’, dove la sua posizione non sembra più cosi’ solida come un tempo. D’altra parte Andrea Agnelli e Antonio Conte sono stati chiari: la Juventus deve continuare a vincere e per farlo ha bisogno di rinforzi di qualita’. A Marotta e Paratici il difficile compito di trovare gli uomini giusti spendendo cifre sopportabili per il bilancio societario. Una impresa ardua ma non impossibile. Per evitare che il rimpianto dei tifosi per la dirigenza pre 2006 cresca ancora…

Lo Staff

11 Giugno 2013