«

»

La Lazio sale in classifica, ma nessuno sembra accorgersene

Sembra incredibile eppure il campionato della Lazio, attualmente quarta in classifica con 30 punti, e’ finora passato inosservato nonostante gli ottimi risultati ottenuti finora anche su campi difficili ed una qualita’ di gioco (espressa peraltro anche in Europa League) decisamente alta, con giocatori messi al posto giusto e sfruttati secondo le proprie caratteristiche.

Guardando le partite dei biancocelesti risulta piuttosto evidente la mano dell’allenatore Petkovic, scoperto dalla dirigenza laziale nel campionato svizzero e sconosciuto al grande pubblico, che ha dimostrato con i fatti e con i comportamenti di essere un tecnico capace e competente, in grado di farsi seguire dai propri uomini e di farsi rispettare nello spogliatoio. Aver scelto con chiarezza gli undici su cui puntare fin dall’inizio non ha significato per gli altri finire nel dimenticatoio, perche’ almeno una chanche tra campionato, Coppa Italia ed Europa League e’ stata data a tutti i componenti della rosa, e chi e’ stato bravo a farsi trovare pronto e’ stato poi confermato nelle partite successive.

A voler poi essere cattivi ci sarebbe da dire che la diffidenza con cui e’ stato accolto il mister biancoceleste, sopratutto se confrontata con gli applausi a scena aperta visti sull’altra sponda del Tevere per l’avvento del guru boemo, stride oggi con le parole al miele espresse da giornalisti e presunti esperti che probabilmente dovrebbero sforzarsi di soffocare il proprio istinto da tifoso, perche’ lasciandogli libero sfogo si incide negativamente sulla propria obiettivita’.

12 Dicembre 2012