«

»

La Roma inizia la stagione tra le polemiche

“26-5-2013… Bentornati merde”. Con questo eloquente striscione (chiaro il riferimento al derby perso in finale di Coppa Italia) esposto a Trigoria il giorno del raduno e’ partita la stagione della Roma del neoallenatore Rudi Garcia che probabilmente si augurava un inizio diverso per la sua avventura in giallorosso. I tifosi romanisti invece, esasperati dai pessimi risultati delle ultime due stagioni e dalle difficolta’ finora riscontrate dal DS Sabatini sul mercato, hanno salvato solo Francesco Totti dai fischi e dagli insulti.

Analizzando l’attuale rosa della Roma si capiscono le preoccupazioni dei supporters giallorossi, gran parte dei quali ha rinnovato l’abbonamento alla prossima stagione gia’ nello scorso Aprile, dimostrando un attaccamento ai colori difficilmente riscontrabile in altre piazze: unici portieri in rosa ad oggi sono Lobont e Julio Sergio, non considerati dal tecnico francese all’altezza della situazione, e in difesa sugli esterni finora non e’ arrivato nessuno, e dopo la stagione di Piris e Balzaretti erano in molti ad aspettarsi cambiamenti in quei ruoli. Inoltre le voci riguardanti le cessioni di alcuni big come Pijanic (il più insultato dai tifosi), De Rossi e Osvaldo (non presentatosi al raduno ma gia’ giustificato dalla societa’ con una nota ufficiale), e riguardanti anche giovani talenti come Marquinos e Lamela, non possono lasciare tranquilli gli amanti dei colori giallorossi.

Indubbiamente la rosa cambiera’ nel corso delle prossime settimane, e Sabatini sta lavorando in tal senso, ma il lavoro per Rudi Garcia non si presenta per niente facile, ed e’ risaputo come la pazienza non sia una dote della piazza romana sponda giallorossa. In bocca al lupo Rudi…