«

»

La Roma vola e i tifosi sognano

Sempre piu’ sola in vetta dopo un inaspettato ed impronosticato filotto di vittorie nelle prime sette partite di campionato, la Roma di Rudi Garcia fa sperare i propri tifosi, che ora sognano in grande: d’altra parte i numeri parlano chiaro: 20 goal fatti ed uno solo subito (Biabiany a Parma), un Totti in formato Mondiale, una squadra sempre piu’ sicura in campo, con giocatori che applicano alla lettera gli insegnamenti del tecnico francese. Inoltre c’e’ anche la statistica a portar acqua al mulino giallorosso: nella storia della Serie A una squadra che ha vinto le prime sette partite del campionato ha poi sempre vinto lo scudetto.

Visti i presupposti diventa quindi estremamente difficile riuscire a mantenere la calma nell’ambiente romanista che si ritrova ora protagonista in campionato dopo un avvio di stagione in cui una inconcepibile rassegnazione aveva pervaso tutti a Trigoria e dintorni. Tutti tranne proprio Garcia che con il lavoro sul campo e poche dichiarazioni ad effetto utili solo a tenersi buoni i tifosi e’ riuscito dove Luis Enrique prima e Zdeneck Zeman poi avevano fallito: costruire una squadra, un gruppo di uomini che remasse unito nella stessa direzione, cosa che finora sembra essere accaduto a De Rossi & co.

Ovviamente i risultati hanno dato una mano al coach transalpino ma bisogna anche dire che la classifica attuale della Roma e’ perfettamente corrispondente a quanto finora visto sul campo. Proprio il prossimo turno, che prevede lo scontro all’Olimpico tra Roma e il Napoli secondo in classifica (seppur a pari merito con la Juventus), anticipato a venerdi’ 18 per assurdi  motivi di ordine pubblico (concomintanza della partita con delle manifestazioni che si terranno proprio in quel giorno nella capitale), servira’ ai numerosi osservatori per capire la dimensione della squadra giallorossa, secondo molti ormai lanciata verso la lotta per il titolo.