«

»

Serie A: partiti!

Dopo mesi di lunghe polemiche legate al Calcioscommesse (nonche’ alle sempre più evidenti lacune della Giustizia Sportiva) e alle sentenze dei vari tribunali sportivi che hanno portato alle squalifiche di tanti tra allenatori e giocatori, Antonio Conte in primis, e’ finalmente ripartita la serie A, per la gioia di tifosi e appassionati.

I risultati della prima giornata rispecchiano quanto visto durante il precampionato, con Juventus, Napoli e Inter che sembrano avanti rispetto alle avversarie Milan e Roma. Nell’anticipo del sabato sera i Campioni d’Italia, con il debuttante Massimo Carrera in panchina, hanno bagnato l’esordio superando non senza difficolta’ il Parma del confermato Donadoni: dopo un primo tempo sotto ritmo in cui Mirante ha parato un rigore di Vidal concesso erroneamente dai cinque arbitri (l’azione era viziata da un fuorigioco di Lichsteiner non rilevato dal guardalinee), nella ripresa sono bastati 25 minuti ai bianconeri per abbattere il bunker ducale grazie all’uno-due nel giro di 5 minuti firmato Lichsteiner-Pirlo (primo goal fantasma dell’anno il suo, convalidato dall’arbitro di porta, nuova figura che ci accompagnera’ durante la stagione). Sia Napoli e Inter hanno risposto alla vittoria dei bianconeri con delle sonanti vittorie in trasferta sui campi rispettivamente di Palermo e Pescara, e in entrambi i casi ai tre punti vanno aggiunti delle convincenti prestazioni delle squadre di Stramaccioni e Mazzarri.

La sorpresa della giornata pero’ c’e’ stata a San Siro, dove la neopromossa Sampdoria di Ciro Ferrara ha espugnato il campo di un Milan apparso in seria difficolta’, cosi’ come era stato ampiamente pronosticato da molti dopo le partenze della vecchia guardia e dei due ultimi fuoriclasse rimasti nella rosa di Allegri, Thiago Silva ed Ibrahimovic. Galliani ha ancora pochi giorni per correre ai ripari, ma di certo il lavoro per l’allenatore milanista non appare facile.

Opposta la situazione a Roma dove il ritorno di Zeman ha riacceso entusiasmi ormai sopiti da tempo: contro il Catania i giallorossi sono sembrati ancora piuttosto confusi ed imballati, ma l’ambiente romanista e’ pronto a dare ancora tempo al proprio mister (nonostante alcune lacune siano sembrate piuttosto evident) in attesa di giorni (e di arbitri) migliori.

In controtendenza al proprio incerto avvicinamento al campionato la Lazio di Petkovic uscita vittoriosa da Bergamo grazie ad Hernanes e alle parate di Marchetti, mentre la Fiorentina di Montella e Jovetic ha ridato entusiasmo alla curva Fiesole battendo allo scadere l’Udinese di Guidolin ancora “distratta” dagli impegni europei.

Importanti le vittorie di Genoa (sul Cagliari) e Chievo (sul Bologna), mentre Siena e Torino non sono andate oltre lo 0-0.

Angelo Strada –

29 Agosto 2012