«

»

Si chiude il girone d’andata: chi sarà il Campione d’Inverno?


Si chiude il girone d’andata: chi sarà il Campione d’Inverno?

L’ultima giornata del girone d’andata si aprirà con l’anticipo di Roma, dove i giallorossi, privi di De Rossi ma con Totti al centro dell’attacco, affronteranno un Cesena guidato dal rumeno Mutu, in procinto anni fa di passare proprio all’allora squadra di Spalletti. Difficilmente la compagine di Luis Enrique fallirà l’occasione di avvicinarsi ulteriormente alla zona Champions. In serata invece la capolista Juventus andrà a Bergamo dove incontrerà un avversario ostico come l’Atalanta di Colantuono che, seppur rimaneggiata in difesa causa squalifiche ed infortuni (anche se in questa settimana è arrivato proprio un difensore, Stendardo, dalla Lazio), venderà cara la pelle e sicuramente metterà in difficoltà i bianconeri che in trasferta hanno finora dimostrato di soffrire le squadre aggressive.

Il derby dell’Emilia sarà l’anticipo della domenica, in cui si affronteranno due team che in periodi diversi hanno cambiato allenatore (Pioli per Bisoli per i padroni di casa dopo poche giornate di campionato e Donadoni per Colomba per i parmensi qualche settimana fa, dopo la sconfitta patita dai ducali a San Siro, vissuta dallo staff dirigenziale guidato dal presidente Ghirardi come una vera e propria umiliazione), e che hanno nelle loro rose giocatori di talento come Ramirez per i rossoblu e Giovinco per i biancoscudati.  Nel pomeriggio più di una partita che desta curiosità: come supererà il Milan la serie di infortuni che hanno colpito il centrocampo e, proprio ieri, anche il confermato (a scapito di Tevez) Pato? Certo il Novara non sembra l’avversario più ostico da affrontare in questo momento, ma ritrovare l’equilibrio per la squadra resta comunque un compito difficile per Allegri, anche se in molti dicono, probabilmente a ragione, che con Ibrahimovic in campo il problema non si pone. Anche la Fiorentina di Delio Rossi è chiamata al riscatto dopo la sconfitta interna contro il Lecce, ma la trasferta a Cagliari non si presenta come una delle più facili oggi come oggi. Il Lecce guidato da Di Michele dovrà sfruttare il turno casalingo contro la squadra allenata da Di Carlo, che fa della costanza un punto di forza. A Siena andrà in scena la partita del riscatto per gli uomini di Mazzarri, reduci da troppi risultati altalenanti. Turno quindi che sulla carta sembra favorevole all’Udinese che affronterà in casa il Catania. Interessante la partita che si giocherà alla Favorita di Palermo tra i rosanero di Mutti, da molti considerato ormai all’ultima chanche visti i precedenti di Zamparini e il Genoa di Pierpaolo Marino reduce dalla partita di Coppa Italia giocata ieri sera a Milano contro l’Inter. Proprio i nerazzurri di Ranieri chiuderanno la giornata affrontando nel posticipo casalingo la Lazio di Hernanes e Klose, che però si presenterà con molte defezioni, sopratutto in difesa. Ovviamente Moratti vorrebbe che i suoi continuassero la striscia di risultati positivi che li ha portati meno sei punti dalla vetta, ma Zanetti & co. avranno vita difficile contro i biancoazzurri di Reja.

Calendario 19a Giornata:

Roma  –  Cesena (21/01 alle ore 18:00)

Atalanta  –  Juventus (21/01 alle ore 20:45)

Bologna  –  Parma (22/01 alle ore 12:30)

Cagliari  –  Fiorentina (22/01 alle ore 15:00)

Lecce  –  Chievo (22/01 alle ore 15:00)

Novara  –  Milan (22/01 alle ore 15:00)

Palermo  –  Genoa (22/01 alle ore 15:00)

Siena  –  Napoli (22/01 alle ore 15:00)

Udinese  –  Catania (22/01 alle ore 15:00)
 
Inter  –  Lazio (22/01 alle ore 20:45)
Paolo Nofri – 20 Gennaio 2012