«

»

Tra mercato e maltempo la Serie A va avanti

Era proprio quello che ci voleva: un turno notturno infrasettimanale a cavallo della chiusura della finestra invernale di calciomercato. Da domenica sera a ieri alle 19 abbiamo assistito ad un susseguirsi di notizie che mischiavano campo e affari, con gli allenatori che hanno avuto non poche difficoltà a far mantenere la concentrazione ai propri giocatori, più attenti alle news provenienti dal proprio telefono cellulare che a quanto veniva detto loro sulla prossima partita. Esemplare la storia di Thiago Motta, convocato da Ranieri per la partita di questa sera contro l’Udinese ma ceduto al PSG ieri in giornata, ma anche Reja avrà avuto sicuramente parecchie difficoltà a preparare la partita di questa sera contro il Milan non sapendo su quali giocatori poter contare.

Proprio il Milan è stato il protagonista di tutta la sessione di mercato con la cosiddetta Teveznovela che non ha portato l’Apache a Milanello, nonostante in molti fossero certi che l’attaccante argentino alla fine avrebbe vestito la maglia rossonera. Anche la Juventus ha dimostrato di seguire una logica in questo mercato, che puntava a cedere i giocatori in sovrannumero in rosa (Sorensen, Motta, Pazienza, Toni, Amauri e Iaquinta. Solo Grosso ha preferito rimanere a Torino fino alla scadenza del contratto) e ad acquisire qualche rinforzo nei ruoli scoperti, e gli acquisti di Caceres e Borriello sembravano confermare questa ipotesi, ma l’acquisto sorprendente di Padoin a poche ore dalla chiusura dei giochi ha destato molte perplessità.

In tutto questo oggi si gioca, o almeno si tenterà di giocare visto il rinvio per neve di ieri sera a Parma e il rischio maltempo in molte altre città d’Italia. Ma d’altronde se chi decide (leggi Lega Calcio e tv) si ostina a far disputare un turno notturno a Gennaio non tenendo conto dei possibili rischi visti gli stadi obsoleti e l’impreparazione di molti comuni ad affrontare le nevicate, queste situazioni capiteranno sempre più di frequente. Risulta quindi difficile prevedere l’andamento delle partite perché proprio i campi pesanti potrebbero cambiare le carte in tavola, comunque big match di oggi è la partita di Roma dove la il Milan ha la possibilità di scavalcare la Juventus in classifica, mentre Inter e Roma, rispettivamente in casa contro il Palermo e a Cagliari contro i sardi, hanno un turno non facilissimo. Sulla carta sembrerebbe un turno agevole  per Udinese e Napoli. Si prevede una partita ricca di goal a Bergamo tra la squadra di Colantuono, seppur priva del capocannoniere Denis, e il Genoa, mentre a Bologna la Fiorentina di Delio Rossi dovrà confermare quanto di buono fatto vedere domenica scorsa contro il Siena, che proverà a rilanciarsi contro il Catania di Montella. Nel posticipo del giovedì il Novara del neoallenatore Mondonico proverà a risalire la classifica contro un Chievo mai facile da affrontare.

 

Il programma delle partite di questo turno (Parma-Juventus, prevista per ieri sera, è stata rinviata per maltempo):

Atalanta  –  Genoa (01/02 alle 18)

Bologna  –  Fiorentina (01/02 alle 20:45)

Cagliari  –  Roma (01/02 alle 20:45)

Inter  –  Palermo (01/02 alle 20:45)

Lazio  –  Milan (01/02 alle 20:45)

Napoli  –  Cesena (01/02 alle 20:45)

Siena  –  Catania  (01/02 alle 20:45)

Udinese  –  Lecce (01/02 alle 20:45)

Novara  –  Chievo (02/02 alle 20:45)

 

Francesca Rossetti – 1 Febbraio 2012