«

»

Calciomercato: La Juventus si rinforza ma il top player ancora sembra lontano

Leggendo i quotidiani sportivi i tifosi bianconeri restano senza parole: oltre agli acquisti (seppur in comproprieta’) di Isla e Asamoah dall’Udinese e al costoso riscatto di Giovinco dal Parma, i dirigenti della Vecchia Signora hanno finora messo sotto contratto o sono prossimi a farlo i migliori talenti del calcio italiano, dal giovane portiere Leali dal Brescia – da molti considerato l’erede di Buffon – ad El Kaddouri, sempre dalle rondinelle, da Verratti, obiettivo di molte altre societa’ italiane,a Gabbiadini (che probabilmente verra’ poi girato proprio al Pescara per la meta’ del giovane regista abruzzese), il tutto spendendo finora poco più di 35 mln di euro (14 per i primi due, 11 per la Formica Atomica, 5 per Leali e almeno 5,5 per il pescarese), cifra questa che, visti i tempi, normalmente costituirebbe un intero budget di spesa per il mercato di una qualsiasi altra squadra italiana.

Ma Marotta e i suoi uomini sono i primi a sapere che per il consolidamento della squadra che ha vinto lo scudetto serve ancora qualcosa in più rispetto a quanto di buono fatto finora, cosi’ per colmare le (poche) lacune evidenziate dalla squadra di Antonio Conte durante la passata stagione la ricerca di un attaccante di livello internazionale e’ diventata la priorita’ assoluta dell’intero staff dirigenziale bianconero. I nomi sono sempre gli stessi, dai sogni oggettivamente irrealizzabili come Van Persie ed Higuain, agli obiettivi reali ma difficili Torres e Cavani, fino ad arrivare a giocatori più’ abbordabili come Suarez e Dzeko, che di certo pero’ non entusiasmano i tifosi e che non soddisferebbero le loro aspettative, tanta e’ l’ansia e l’attesa per l’arrivo del pluriannunciato top player.

Il dubbio che pero’ inizia ad instillarsi nelle menti dei supporters bianconeri e’ puramente economico: dopo aver speso tanto nella prima fase del mercato, nelle casse della Vecchia Signora c’e’ ancora una disponibilita’ tale da rendere possibile un acquisto oneroso come quello di un giocatore del genere? Le delusioni vissute nelle sessioni di mercato del passato sono difficili da dimenticare, e il compito per Agnelli, Marotta e Paratici si presenta arduo. A meno che non si voglia far passare un eventuale acquisto di Mattia Destro dal Siena com il crack del mercato…

Giancarlo Betti – 24 Giugno 2012