«

»

Juve: per Marotta ora il problema e’ vendere

Iniziato con il colpo Tevez e proseguito con la presentazione di Lorente, il cui acquisto e’ stato inspiegabilmente sottovalutato finora dai cosidetti “esperti” di calciomercato, ora i dirigenti Juventini si trovano di fronte all’altra faccia della medaglia, costituita dalle trattative per la cessione di quei giocatori sotto contratto che non rientrano nei piani dell’allenatore, che sono tanti: da Ziegler a Felipe Melo, da Martinez a Motta, da Isla a Krasic ad Immobile, fino ad arrivare a Quagliarella e Matri che inevitabilmente avranno meno spazio il prossimo anno visto l’affollamento nel reparto avanzato e che gradirebbero trovare un’altra sistemazione. A questi vanno aggiunti quei giovani attualmente di proprieta’ bianconera ma per cui e’ stato deciso si trovare una sistemazione che consenta loro di giocare con continuita’ la prossima stagione: Leali, Nocchi, Masi, Appelt, Bouy, Marrone, Pasquato, Schiavone, Spinazzola, Gabbiadini, Boayke, Beltrame, Padovan, sono solo alcuni nomi.

Si spiegano cosi’ le difficolta’ finora incontrate da Paratici e Marotta nel chiudere alcune operazioni di contorno, proprio perche’ prima di spendere altro denaro la societa’ bianconera vuole incamerare qualcosa dalle cessioni dei suddetti giocatori. I prossimi giorni quindi saranno decisivi per i dirigenti juventini per consegnare all’allenatore bianconero una rosa completa ma non eccessivamente numerosa.