«

»

Mercato Juve: Amauri mette in stallo la Vecchia Signora

A Torino ormai sembrano averci fatto l’abitudine: ad ogni sessione di calciomercato il problema principale alla fine resta sempre lo stesso, cioè trovare ad Amauri una collocazione che soddisfi le esigenze del giocatore (sempre più incomprensibili a dire il vero) e quelle della società, che si sono via via sempre più ridotte, vista la prossima scadenza del contratto del centravanti italobrasiliano, prevista per Giugno 2012. L’ostacolo principale era e resta l’ingaggio dell’attaccante, che viaggia intorno ai 3,8 mln di euro netti all’anno, e che ovviamente non vorrebbe perdere la parte restante di denaro (1,9 mln di euro netti) che percepirebbe nei prossimi 6 mesi, rifiutando per questo ogni possibile destinazione che preveda un allungamento del contratto ma una riduzione dell’ingaggio, fermo restando comunque che le offerte finora arrivate all’entourage del giocatore sono decisamente sostanziose, sopratutto visto l’andamento del mercato (si parla di offerte intorno ai 2/2,5 mln di euro netti all’anno!).

Se ad Agosto erano state squadre straniere a scontrarsi con il rifiuto dell’ex centravanti del Palermo (stupefacente il rifiuto dell’offerta proveniente dal Marsiglia che proponeva un contratto di 3 anni a 3 mln di euro netti all’anno!), ora sembra la Fiorentina la squadra che dovrà tentare di convincere il giocatore al trasferimento. In questi giorni gli incontri tra i dirigenti bianconeri e quelli viola si sono susseguiti con una certa continuità, ma per ora sembra proprio che l’affare non possa concretizzarsi proprio per l’atteggiamento titubante dell’italobrasiliano, che si dice avrebbe già un accordo con il Milan a partire dal prossimo anno, il che spiegherebbe il perchè del comportamento apparentemente incomprensibile avuto negli ultimi mesi.

L’accordo con il Milan poi non stupirebbe nessuno, visto che ormai il vero padrone del mercato è Adriano Galliani, che può anche permettersi di farsi ritrarre a pranzo a Rio de Janeiro con Tevez e il suo manager, senza che nessuno abbia nulla da dire. Così va il mondo…

 

Angelo Strada – 12 Gennaio 2012